ECOMUSEO DEL BOTTICINOStoria e Cultura del Carso da Brescia a Vallio Terme

Ecomuseo del Botticino

Ecomuseo del Botticino nasce nel 2006 e "Eco-Museo diffuso del Botticino" nasce nel 2015 e si propone come "un progetto di valorizzazione dei luoghi della memoria della Cavazione, dell’Ambiente della Montagna Carsica Bresciana e dei Beni culturali degli 11 comuni che fan parte dell’ecomuseo, collegati fra loro in un ideale percorso museale".

Eco-Museo diffuso: ma cos'è?

Gli oggetti hanno una memoria? Cosa possono raccontare i luoghi, dei fatti e delle persone che li hanno vissuti e attraversati? A giudicare da quanto è stato raccolto oggetti e memoria raccontano molto, anzi moltissimo.

La domanda è: cos'è un ecomuseo? Un ecomuseo è un insieme di persone che decidono di prendersi cura del territorio, raccogliendo e conservando la storia e le tradizioni (beni immateriali).

Eventi

  • 29 GIU2017
    29 Giugno 2017
    Controriforma e arte dalle 95 tesi di Lutero al marmo commesso    Il 31 Ottobre 1517 il monaco agostiniano Martin Lutero affiggeva, sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg 95 tesi in vista di una pubblica assemblea. Dalla affissione delle tesi sono iniziati enormi cambiamenti spirituali, teologici, liturgici riflessi nella ... Continua a leggere...
  • 27 AGO2017
    27 Agosto 2017
    Programma e patrocinio culturale Ecomuseo del Botticino Programma “Arte in Serra”       AIDA Arena di Verona    27 Agosto 2017   Aida, fin dalla sua prima rappresentazione il 24 Dicembre 1871 , ottenne un enorme successo e ancora oggi continua ad essere una delle opere liriche più famose... Continua a leggere...
  • 27 SET2017
    DAL 27 Settembre 2017
    AL  01 Luglio 2017
      Programma e patrocinio culturale Ecomuseo del Botticino Programma “Arte in Serra”     Napoli, Paestum, Ercolano Gioielli italiani   27 Settembre/1 Ottobre 2017         Quello che fu il Regno delle due Sicilie ha un territorio ricco d’arte e di storia: Napoli è unica;... Continua a leggere...

 

Un Eco-Museo diffuso, (la definizione di museo diffuso è di Fredi Drugman) attualizza l’atto di “prendersi cura del territorio” (far memoria della cultura) e "far parlare" gli oggetti, i luoghi che sono stati teatro di vicende storiche e fatti intimamente legati al territorio.
Eco-Museo diffuso del Botticino fa raccontare a persone, oggetti, luoghi. A volte il passare del tempo, il sovrapporsi di avvenimenti successivi, l\'aver trasformato o convertito un luogo ad altre funzioni ne "ricopre" la memoria e la storia. Oppure i luoghi vengono talvolta vissuti senza la consapevolezza o la conoscenza di ciò che è accaduto prima del nostro passaggio.

Riscoprire e raccontare questi luoghi significa, anche, ritrovare il senso profondo della storia di cui sono portatori.
Questa la filosofia di Eco-Museo diffuso del Botticino, museo di storia e cultura del carso bresciano affrontare la memoria dei luoghi con linguaggio in grado di parlare e comunicare con tutti e avvicinare le giovani generazioni alla ricerca storica.

La forma di Eco-Museo diffuso si sostanzia con alcuni allestimenti permanenti composto di alcuni oggetti e tutto basato su testimonianze, fotografie, filmati, che i visitatori possono riscoprire costruendosi percorsi personalizzati per rivivere quei fatti e quella storia.

Eco-Museo diffuso del Botticino: 11 Comuni del Carso bresciano